Niente di speciale, una ricetta un po’ inventata che mi piace un sacco.

Ingredienti

  • riso Carnaroli o, meglio, Vialone Nano, 80 gr. a testa
  • brodo vegetale o di pollo (300 ml / 100gr. di riso circa)
  • guanciale tagliato a listarelle (fate voi quanto)
  • una cipolla piccola
  • olio
  • burro
  • rosmarino
  • vino bianco
  • sale
  • pepe

Preparazione

  • portare il brodo fino a ebollizione e poi lasciare andare a fiamma minima in modo che rimanga caldo
  • tagliare finemente la cipolla
  • in una padella versare un filo d’olio e far soffriggere la cipolla
  • quando il soffritto sarà pronto, aggiungere una nocella di burro e un pizzico di sale
  • quando il burro sarà sciolto versare il riso per la tostatura
  • lasciare tostare a fiamma alta il riso per circa un minuto, un minuto e mezzo, fino a quando il riso inizierà a diventare “trasparente” (non so spiegarlo meglio)
  • versare due o tre mestoli di brodo nel riso e girare delicatamente
  • abbassare la fiamma
  • man mano che il riso assorbe il brodo aggiungere un mestolo o due di brodo (non esagerare)
  • ripetere fino a cottura, continuando a girare il riso delicatamente
  • quando il riso sarà quasi cotto, in un’altra padella a fiamma alta scottare il guanciale insieme con il rosmarino, attenti che non bruci
  • sfumare infine il guanciale col vino bianco
  • aggiungere il guanciale al riso per gli ultimi minuti di cottura, girando il riso delicatamente
  • impiattate e spolverate con il pepe, secondo il vostro gusto


Categorised in: Uncategorized